Blog Oct 30, 2017 8:01 AM

Mentalmente in forma - allenamento per gli anziani

Invecchiamento e l'indebolimento non avviene nell’arco di una notte. Eppure all’improvviso cominciamo a notare nei nostri genitori dimenticanze, un aumento dei disturbi fisici e movimenti sempre più rallentati nella vita di tutti i giorni. A volte questa consapevolezza ci colpisce come fulmine a ciel sereno: una caduta, una malattia improvvisa e capiamo che i nostri genitori non sono più gli stessi. Anche se inizialmente può non farci sentire a nostro agio, è arrivato il momento di parlare insieme su come organizzare ed impostare la nuova vita, cosi che le giornate siano sicure e sempre piene di positività.

Ovviamente per molti anziani può essere molto difficile accettare la loro nuova condizione ed è facile che rigettino i consigli per una vita più sicura per dimostrare a sé stessi e alla loro famiglia “che ce la fanno”. È una reazione normale e comprensibile, è difficile accettare di non essere più in grado di fare delle cose che abbiamo fatto semplicemente per una vita intera, come salire le scale ad esempio! È possibile, ad esempio, che apparecchio acustico o un montascale siano rigettati con vigore nonostante possano apportare un concreto e palese beneficio alla vita quotidiana.

La generazione di adulti/figli spesso vive questa fase di radicale inversione di ruoli come una sfida tra le parti. Tuttavia, è inutile trattare i genitori come bambini testardi o tentare di prevaricarli. Occorre comprendere nel profondo che è parte dell’indole di ciascun genitore affermare la propria autorità, a qualsiasi età! Occorre lasciare ai nostri genitori il tempo e lo spazio per trovare la loro strada ed accettare la nuova situazione. Parlare a lungo è sempre la via migliore. Proporre loro soluzioni per vivere bene e sicuri è un dovere e un diritto. Un atteggiamento positivo e uno spirito di collaborazione e di affetto porteranno sicuramente alla scelta giusta.